VISITA GUIDATA AD ASSISI - Uscita didattica.
 
Stai leggendo il giornale digitale di IISS G.PEANO-C.ROSA su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

IISS G.PEANO-C.ROSA Iniziative 22/05/2018 22/05

VISITA GUIDATA AD ASSISI

Uscita didattica.

Il 27 marzo 2018 le classi 2^, 3^, 4^ C dell'IISS Peano-Rosa, accompagnate dai docenti Di Monte Sandria, De Santo Gabriele, Ridolfi Gilda e Ciancetta Alessandra, hanno preso parte ad un'uscita didattica ad Assisi.

La scolaresca è partita alle 7:30 circa dal liceo Peano per arrivare alle 10:30 circa.

Assisi è una fiorente cittadina umbra, nel centro Italia. In origine era abitata dalla popolazione umbra, ma risente ben presto dell'influenza dei romani, come testimoniamo molte opere architettoniche (es. il tempio di Minerva). Cadde sotto la dominazione romana e poi lombarda e nell'anno 1000 conobbe un grande sviluppo diventando un comune indipendente. Dopo esser stata sotto il controllo papale fu la volta delle signorie, come quella più famosa della famiglia di Montefeltro. Nel diciannovesimo secolo divenne, infine, parte della nascente Italia.

Assisi è conosciuta, soprattutto, per un suo famoso cittadino, Francesco.

San Francesco nasce nel 1182 da Pietro di Bernardone, ricco mercante di stoffe, e dalla madre Madonna Pica. Nel 1202 prese parte ad uno scontro e fu fatto prigioniero. Intorno al 1206 decide di diventare eremita, abbandonando i suoi beni; nel 1208 fonda l'ordine dei francescani insieme a dei suoi seguaci. Nella sua vita si adopera molto per il bene della sua cittadinanza e soprattutto per il bene della Chiesa e di Dio, operando Misericordia e emanando la parola di Dio. Francesco muore nella notte tra il 3 e il 4 ottobre del 1226. Fu prima sepolto nella chiesa di San Giorgio e poi nella Basilica di San Francesco, fatta costruire in suo onore da papa Gregorio IX. Fu canonizzato il 19 luglio 1228.

Dopo esser giunti dinanzi alla facciata della Basilica superiore dedicata al Santo, la professoressa Di Monte ha accuratamente descritto e spiegato in la storia della Basilica, ed  ha illustrato eccellentemente anche gli affreschi all'interno ed, in generale, tutta la struttura architettonica.

Abbiamo notato che la Basilica fu eretta su un colle nella parte nord-occidentale della città, dove San Francesco aveva chiesto di essere sepolto una volta morto. La sua costruzione fu iniziata nel 1228 e terminata nel 1253.

La Basilica superiore si avvicina allo stile gotico per quanto riguarda la struttura ed alcuni elementi architettonici. Si sviluppa in altezza e presenta una facciata semplice o a “capanna”. La parte alta è decorata da un rosone centrale con ai lati degli evangelisti realizzati a rilievo. L'andamento della facciata è descritto dalla presenza di volte a crociera ogivali sostenute da pilastri sottili e ampie finestre inondano l'interno di luce. La parte bassa è arricchita dal maestoso portale strombato. Sul lato sinistro della facciata, poco dopo la costruzione della Basilica, fu innalzato un campanile.

Le grandi scene con le Storie di San Francesco riempiono tutte le pareti della parte interna. Vennero similmente dipinte tra il 1290 e 1295 da esperti della pittura fiorentina con a capo Giotto. Le scene sono iscritte in finte architetture. Tra le colonne sono esposte ventotto scene della vita del Santo. Ciascuna è grande 230 x 270 cm ed è dipinta ad affresco con ritocchi a secco. La lettura inizia dalla prima opera vicino all'altare nella parete destra. Gli episodi raffigurati riguardano il periodo della giovinezza, della morte e dei miracoli compiuti in vita. Il soffitto è affrescato con un cielo stellato. Una parte della basilica porta un colore di cielo diverso da tutto il resto perché venne ristrutturata a seguito di una scossa di terremoto nel 1997.

In seguito alla visita della Basilica superiore, ci siamo recati nella parte inferiore in cui ci siamo soffermati in particolare a visitare la cripta del Santo.

Mentre stavamo uscendo dalla piazza antistante la basilica abbiamo scattato una foto ricordo con lo sfondo della maestosa struttura.

A seguito un pranzo al sacco e un po' di tempo libero.

Alle 15.00 circa avevamo la visita alla Basilica di Santa Chiara.

Chiara nacque da una famiglia nobile e crebbe con una rigorosa educazione religiosa. Conosciuto Francesco si rese conto che voleva cambiare la sua vita. Con l'aiuto del Santo creò un ordine femminile di clausura, le Clarisse, e alla sua morte fu dedicata anche a lei una basilica.

Ad illustrare alla scolaresca la storia della Santa ci ha pensato frate Yuri. Ha reso il racconto molto interessante e a tratti anche divertente facendo dei paragoni alla vita attuale di un ragazzo. L'appuntamento con il frate è durato circa un'ora, in seguito al quale abbiamo visitato anche la cripta di Chiara, che come quella di Francesco, presenta alcuni oggetti appartenuti in vita ai due.

La giornata si è conclusa con il viaggio di ritorno e il rientro previsto in serata a Nereto.

Durante il ritorno la professoressa Ridolfi ha coinvolto i ragazzi in un paio di canti religiosi dedicati ai due Santi.

Un ringraziamento particolare ai docenti accompagnatori per il lavoro svolto e in particolare alla professoressa Di Monte per l'eccellente organizzazione della giornata.

 

di Redazione G.Peano-C.Rosa


Parole chiave:

assisi , scuolalocale , uscita didattica

Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi